Relazione Assemblea Plenaria - GRVItalia
14912
post-template-default,single,single-post,postid-14912,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,side_area_uncovered_from_content,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-12.1,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.2,vc_responsive

Relazione Assemblea Plenaria

Relazione plenaria GRVItalia 2016

Convocata alle 10.00 in prima convocazione e alle 11.00 in seconda convocazione, la plenaria di GrVItalia, si è svolta regolarmente a Pisa in data 19/02/17, presso la Sala conferenze della stazione Leopolda.

L’elenco dei soci presenti con e senza diritto di voto è in calce.

Vengono individuate, fra i soci presenti, le cariche di presidente dell’Assemblea e di segretario della stessa. Come presidente si propone e viene confermato con pienezza dei voti il socio Emilio Fabbri. Come segretario si propone il socio Bottoni Fabio, anch’esso investito della carica con pienezza dei voti.

Prende la parola il Vice presidente uscente Tommasi Saverio; informa i soci che il vecchio consiglio, diretto da Zerbo Riccardo, non rinnoverà la propria candidatura.

Per motivi personali e familiari Riccardo non potrà più seguire come un tempo l’evolversi dell’Associazione e per questo motivo non potrà capitanare, di nuovo, la squadra uscente.
Si sottolinea come un po’ la crisi economica, la molta offerta ludica al di fuori dell’associazione e alcuni trascorsi personali hanno portato un calo di entusiasmo ma che, nonostante ciò, l’associazione ha mantenuto il suo standard sia come qualità che come soci attivi rispetto il 2015.

In conseguenza al mancato rinnovo del vecchio direttivo, si rende necessaria l’elezione di uno nuovo. Solo una lista risulta essere stata presentata ai probi viri che, nella persona di un rappresentante degli stessi, Furlanetto Valentina, legge davanti ai soci presenti.

Per la candidatura al nuovo direttivo si presentano come consiglieri: Anello Gianluca, Belmonte Luca, Comunian Diego, Giorgi Sara, Grassi Antonella, Saverio Tommasi (capolista e candidato alla presidenza).

Il programma con la quale la lista si presenta è riassumibile in cinque punti:

– abbattimento dei costi dell’associazione tramite eliminazione contratto vodafone associativo, il reperimento di un conto bancario a costo zero e l’eliminazione di ogni tipologia di retribuzione monetaria per le collaborazioni da parte dei soci che torneranno ad avere solo benefit associativi (di gioco ed anche di esenzione quota evento e, dove possibile, rimborso quota pasto o pernotto);

– abbattimento dei costi dei live includendo un pasto giornaliero all’interno della quota evento;
– innalzamento della quota associativa annuale per consentire la copertura immediata dell’affitto del magazzino associativo;
– revisione regolamento di gioco;
– rifacimento e messa online del sito GRVItalia.

Il consiglio candidato, si rende disponibile, tra l’altro, a recepire ogni tipologia di consiglio costruttivo che possa scaturire durante l’anno associativo e chiede la collaborazione al superamento delle difficoltà proprio ai soci che dovranno riscoprire uno spirito di convivenza, allegria ed entusiasmo che li porti a relativizzare e superare tutte le problematiche che potrebbero sorgere.

Viene indetta la votazione e l’assemblea dei soci elegge all’unanimità il consiglio che si era presentato.

Il neo Presidente Tommasi Saverio coglie l’occasione per ringraziare i soci che danno al neo direttivo una così ampia fiducia e coglie l’occasione per ringraziare Riccardo Zerbo per tutto quello che ha fatto con abnegazione, volontà e professionalità. Mosso da uno spirito associativo fuori dal comune è stato il “visionario” dell’associazione, portandola ai livelli storici e lasciandola nelle mani del nuovo direttivo sana, forte e propositiva.

Diego Comunian aggiunge e sottolinea che la bontà e la vitalità dell’associazione deriva da un buon socio. L’impegno di tutti potrà solo portare benefici evitando polemiche inutili e risentimenti che non giovano a nessuno.

Il neo consiglio, nella persona del consigliere Gianluca Anello, fa notare che ciò che viene pianificato può essere fatto sulla base di ciò che l’associazione fa nella sua collettività, e bisogna trovare il modo di dare oltre che prendere. Inoltre il direttivo si presenta con l’idea di dire basta all’inseguimento di altre associazioni e stili di gioco che non sono quelli propri di GRVItalia.

Si precisa, inoltre, che si è rinnovato il Gruppo Ambientazione con l’inserimento di nuova forza vitale. Si rende noto che sarà così composto: Anello Gianluca, Ducci Viviana, Fabbri Emilio, Giorgi Sara e le nuove entrate Baldini Dario, Chimenti Alessandro, Mannocci Piergiulio, Pozzan Marco, Valli Buscherini Lorenzo. Si sottolinea che il nuovo direttivo traccerà la linea dell’associazione ma che NON interferirà con il modus operandi scelto dal gruppo ambientazione per raggiungere gli obbiettivi prefissati.

Viene anche illustrata la bozza del nuovo sito alla quale stanno lavorando i soci Francesco Alfonso e Laura Della Calce. I tempi di realizzazione non sono definibili ma la sua realizzazione ormai è una cosa certa.

Viene inoltre eletto all’unanimità il nuovo collegio revisori dei conti che si presenta nelle persone di:
Bottoni Fabio, Merialdo Matteo e, una volta reiscritto all’associazione, Paladin Tomas.

Dopo la pausa pranzo, l’assemblea affronta le varie ed eventuali.

Si prosegue quindi con l’intervento di Elisabetta Pomiato che evidenzia una carenza di volontari nello svolgimento del montaggio e smontaggio degli eventi. Viene posta l’attenzione sul fatto che tutti i soci partecipanti agli eventi dovranno farsi carico delle operazioni di montaggio e smontaggio e che la proposizione nell’individuare le criticità di detto lavoro sono devolute a tutti i soci e che se non vi sarà la collaborazione nei tempi e modi sopracitati, si farà slittare l’inizio dell’evento stesso fino a conclusione del montaggio. Inoltre verrà chiesto ai soci di individuare dei responsabili per “regione di gioco” atti a coordinare lo smontaggio e lo stoccaggio della propria regione.

Inoltre si fa notare che nessuna collaborazione è più importante dell’altra e che solo aiutandoci l’un con l’altro possiamo aumentare il livello di gioco e del divertimento.

Valerio Agnello chiede informazione sul format di gioco per quest’anno per chiarificare le varie notizie girate negli ultimi tempi.
Saverio risponde iniziando a dare qualche data di eventi:

8-9 aprile Evento: “Deus Vult!” a Pernina (SI)
28 aprile – 1 maggio Evento: “Racconto di Primavera” (location ancora non precisa)
17 Giugno Evento: “La notte degli inganni” ambientazione Locke Lamora (PR)
29/30 luglio – 5 agosto Evento: “Gate of Eternity” – Santallago (LU)
Evento: “Racconto d’autunno” (date e location ancora non precise)
Ponte 8 dicembre Evento: Racconto d’inverno” (location ancora non precisa)

Le location saranno più centrali rispetto gli anni precedenti, quindi da individuare tra la Toscana/Liguria/Emilia-Romagna.

Emilio Fabbri risponde per quanto riguarda il format evento per la campagna Vaniria: l’idea è di cambiare puntando un po’ di più sul PVE, ma mantenendo sempre una componente PVP tra i regni. Verrà indicato singolarmente per ogni evento se sarà preponderante una o l’altra situazione ma si avranno comunque entrambe le dinamiche. A tal proposito si specifica che in alcuni eventi sarà obbligatorio il turno PNG, proprio per consentire di svolgere un attività di PVE.

Ci sarà un approfondimento maggiore dell’ambientazione, ogni regione verrà esplorata maggiormente, permettendo di giocare gli aspetti più amati della regione.
La campagna Vaniria è pensata per essere sviluppata su più anni, ma la mole di informazioni e trame non possono essere come per la campagna Elavia. Non saranno quindi presenti trame di gruppo né trame schedulate ma eventi e spunti di gioco per tutti i regni.

Lo scopo della campagna Vaniria è quello di mantenere uno certo spirito di competizione tra le regioni che non è necessariamente detto si tramuti in scontri sul campo ma anche in situazioni politiche e prettamente di roleplay.

Marco Mistura chiede di modifiche sostanziali al setting, se cambierà o verranno ampliati elementi oppure se sarà aperta una regione nuova.

Emilio risponde che per il momento non sarà aperta una nuova regione. La possibilità di una 5^ fazione dipenderà da un incremento degli iscritti all’associazione e soprattutto agli eventi. Per i numeri odierni, il rischio è di frazionare troppo i gruppi di giocatori che intervengono ai live. Non è assolutamente esclusa questa possibilità ma è da valutare ed approvare nel corso dell’anno associativo.

Federico Mazza chiede se la figura del PNG concordato sarà ancora presente come opzione e se il ruolo di questo tipo di png sarà ampliato.

Gianluca Anello risponde che verrà eliminata come figura e verrà trasformata in un png full staff.

Marco Pozzan e Valentina Cardone presentano il live dell’8-9 aprile.

Il live sarà ambientato nella Regione di Invicta e si terrà a Pernina (Siena), una location che
permette di dormire e mangiare, ci si appoggerà ad una ditta esterna per quanto riguarda la pulizia. E’ una location molto varia come ambienti ed è molto grande. Marco e Valentina sono alla ricerca di ulteriore staff evento e viene richiesta la collaborazione dei soci. Tra i ruoli dello staff si ricercano volontari per la cucina per preparare i pasti, a breve comunque verrà rilasciata la guida evento. Sarà un evento principalmente PVP con qualche elemento PVE.

Il live non prevede time out notturno, sarà comunque possibile per chi lo desidera andare a dormire ad una certa ora, si raccomanda di munirsi di fonti di luce IG per la sera, e la trama sarà in continuità con la macrotrama di Vaniria.

Gianluca Anello, Luca Stefani e Lorenzo Valli Buscherini presentano l’evento “Racconto di Primavera”. Si pensa come location alla rocca di Radicofani, ma non è certo, in generale si cerca una location in Toscana. L’evento sarà collegato in maniera marginale a quello di Invicta, sarà principalmente PVE, ambientato ad Aglavir.

Gate of Eternity

L’edizione di quest’anno avrà dinamiche differenti (verrà inserita anche una componente PVE), non ci saranno trame di gruppo, ma trame per creazione a prescindere dalla liturgia di appartenenza. Sarà previsto un turno png e si inserirà (come accennato in precedenza) compreso nella quota evento anche un pasto giornaliero per consentire al proprietario della tenuta di poter chiudere al pubblico la tenuta stessa in maniera totale.

“Racconto d’autunno”

Evento da 2-3 giorni. Si parla di una location da definire che permetta campeggio e pernotto in
struttura. Lo staff evento è composto da Emilio Fabbri, Marco Pozzan, Dario Baldini, e un misterioso tramista “uno e trino” che non vogliono rivelare. Sarà un evento particolare, Emilio Fabbri non vuole rivelare troppo.

“Racconto d’inverno”

Viviana Ducci ipotizza come location San Rossore o il Castello di Valenzano, ulteriori info non sono ancora disponibili.

Notte degli Inganni

17 giugno Castello di Varano (Parma), sarà un evento a numero chiuso per 80 partecipanti da 40€ il pernotto è a carico dei partecipanti. Nella quota è compreso il catering. Il live è composto da 4 fazioni, 3 di ladri e una di guardie. Evento totalmente PVP. Ci saranno 2 clickday, il primo per le iscrizioni, il secondo per la scelta dei pg. Il live dura 8 ore (dalle 14:00 a mezzanotte). Il castello è su più piani con diversi passaggi e probabilmente delle segrete. Saranno fornite delle gallerie pinterest per le indicazione dei costumi. Gli organizzatori cercano staff che collabori con loro per la buona riuscita del gioco. Per i collaboratori l’evento è gratis. Gli organizzatori vorrebbero rendere possibile la partecipazione a questo live anche ai non tesserati GRVItalia offrendogli la tessera inclusa nel prezzo dell’evento.

Il live si farà se si raggiungono almeno i 40 scritti. Il regolamento sarà ad hoc con dinamiche particolari. Per info http://www.lanottedegliinganni.it

Si rendono anche noti i cambiamenti più eclatanti a livello regolamento per la campagna Vaniria che verrà pubblicata entro la settimana.

È stato spiegato più chiaramente il funzionamento delle armature, ci sono alcune dinamiche sui danni che sono state semplificate poiché troppo spesso ignorate.

La durata di una scena è stata finalmente regolamentata ad un massimo di 20 minuti.
È stata inserita una forma di progressione della scheda dei personaggi. Ogni evento conferisce 1 Punto Avanzamento (PA) per giorno di gioco (escluso GOE ed eventi non Vaniria) che possono esser spesi per acquistare 2 tipi di progressioni: i potenziamenti e la crescita narrativa. Sarà possibile spendere i PA solo quando verrà reso disponibile il sito gestionale.
I potenziamenti sono delle specializzazioni aggiuntive che hanno un costo esponenziale in base alla “potenza”. La crescita narrativa sono titoli acquistabili dal personaggio che può spendere dal punto di vista “sociale”.
Sarà possibile ricreare una sola volta la propria scheda PG con il nuovo regolamento, dopo di che sarà solamente ampliabile tramite i PA.
Sono state riorganizzate e rese più organiche le resistenze e le chiamate.
I caster sono stati differenziati con specializzazioni personalizzate in modo da avere più varietà e caratterizzazione all’interno della stessa regione.
La specializzazione “Dannato” è stata eliminata.
E’ stato specificato che tutti i caster dovranno impugnare, al momento del lancio del sortilegio, il focus, altrimenti chi subisce la chiamata può dichiarare no effect.

La guida testuale sarà rilasciata nel giro di una settimana.

Si rende noto che verrà implementato e migliorato il gioco mercantile riguardante anche i beni narrativi e acquistabili vari. Ci lavoreranno in prima persona il neo eletto presidente Tommasi Saverio, coadiuvato dai soci Bottoni Fabio, Lorenzo Lancia e Pini Leiba. A tal proposito, si ribadisce che ogni idea e ogni forma di collaborazione è più che ben accetta in ogni campo dell’associazione.

Saverio ci tiene a far comprendere che l’associazione è un bene dei soci e che le informazioni, come pure le idee, devono arrivare al consiglio e che solo con la partecipazione attiva del socio stesso si può migliorare tutti insieme.

Inoltre, il direttivo si impegna a far tornare presente GRVItalia nelle fiere e manifestazioni similari, partendo dall’evento Lucca Comics di quest’anno.

In un’ottica comune, il nuovo direttivo si auspica che i soci GRVItalia siano sempre più partecipi alla vita associativa in maniera propositiva ed attiva. Che prendano coscienza delle responsabilità che ogni socio ha nei confronti dell’associazione stessa ma anche nei confronti degli altri “amici/soci” che la compongono. Lo spirito di gioco e di convivialità deve superare le difficoltà e i rancori che possono essersi creati nel tempo. La gioia nel ritrovarci insieme e nel lavorare l’uno per l’altro per raggiungere un divertimento ed una qualità sempre maggiore del gioco stesso, deve essere alla base dello spirito che ci muove tutti. Il direttivo è l’espressione di rappresentanza dei soci e non un organo freddo e distante da essi. Al contrario è parte di essi e le decisioni che vengono prese sono sempre nell’ottica del bene comune. L’errore è sempre dietro la porta ma il sostegno dei soci non deve mai venire meno e soprattutto deve essere propositivo e “giustamente” critico. Toni esasperati sono solo controproducenti e ledono non soltanto il direttivo ma l’Associazione stessa e di riflesso i tutti i soci. Il clima disteso e goliardico che deve caratterizzare un’Associazione di GIOCO di ruolo dal vivo consente invece le correzioni degli errori e l’innalzamento del gradimento di tutti.

L’assemblea viene conclusa alle ore 17:00

Soci votanti presenti:

13 Fabbri Emilio
69 Silvi Giulio
96 Casotti Daniele
117 Sasso Mabelle
132 mistura marco
141 Anello Gianluca
163 Valli Buscherini Lorenzo
167 Giovannini Elisa più delega 164 Riccardo Tagliaferri
305 Cardone Valentina
346 Agnello Valerio
1028 Pozzan Marco
1194 Rontani Annamaria
1200 Belmonte Luca
1797 Tarocco Nicola
2017 Farina Mattia
2605 Dario Baldini
3101 Bonafe Laura
3234 Tommasi Saverio
3377 Grassi Antonella
3504 Carotti Giulia
3515 Fasano Laura
5231 Mastrovito Simone
5473 Vannutelli Elisabetta
5494 Casotto Federica
5789 Guazzini Alessio
5873 Orsucci Giulio

Soci non votanti presenti:

Chimenti Alessandro
Cammarosano Valeria
Ducci Viviana
Lazzarini Daniele
Primo Giulio
Fabio Bottoni
Ratti Azzarini Boris
Pagliaro Margherita
Barillari Rosa Maria
Bruno Alessandro
Comunian Diego
Mancini Federica
Mazza Federico
Stefani Luca
Pomiato Elisabetta